PREMIO “DARDOS” a me?… Parole volanti…

Come non mi stanco mai di suggerire: son fatto di sole parole. Dunque, come potrei mai parlare di me? Senz’altro potrei dare l’idea di essere vuoto e vanesio, nonchè narciso all’ennesima potenza. Quindi non posso che limitarmi a dare spazio ad esse. Magari, al lettore, potrà essere più chiara la materia del contendere.

Per l’intanto non posso che ringraziare di cuore

 

E’uno di quegli incontri che provoca un cortocircuito spaziotemporale, per cui ti ritrovi smarrito nel tempo, senza più cognizione del passato o del presente, si ha soltanto la netta sensazione che: qualsiasi posizione, di certo, ti indirizzi in territori da esplorare: territori linguistici, soprattutto, visto il mio essere essenzialmente verbo…
Scherzi a parte: grazie ancora, amabile fanciulla. Più che mai felice di averti incontrata…
 “Il premio Dardos venne assegnato per la prima volta nel 2008 dallo scrittore spagnolo Alberto Zambade a 15 blog da lui selezionati. Da allora questo premio si sta diffondendo in tutto il mondo e rappresenta un riconoscimento ad ogni blogger per il proprio impegno a trasmettere valori culturali, etici, letterari e personali.”

Una volta ricevuto il premio bisogna seguire queste regole:

  • mostrare l’immagine del premio
  • ringraziare chi ti ha nominato
  • nominare 15 bloggers
  • avvisarli tramite messaggio

Ecco le mie nominations:

NESSUNA
E me ne scuso assai, ma è nell’ordine delle cose che sia così: recuperare tutti i links dei nominandi, mi richiederebbe uno sproposito di tempo, disperdendomi nell’aria peggio che la polvere. Ed impedendomi di risuonare almeno flebile parola…

Dunque lascio che si sia tutti dei nominati e che chiunque lo desideri, possa proseguire il gioco: per quanto mi riguarda io nomino tutti i bloggers di wordpress
Grazie infinite per la cortese attenzione

64 pensieri su “PREMIO “DARDOS” a me?… Parole volanti…”

  1. comprensibilissimo quel che dici rispetto all’ essere “di sole parole” in questo spazio. Potrebbe andare diversamente, ma c’è sempre bisogno di congiunture adatte, e spesso queste congiunture non ci sono per tutti, per il momento o il modo in cui ci troviamo a vivere le vite di tutti i giorni. Ma diventa, allora, proprio interessante quanto del nostro esserci comunque creature umane con un corpo e una sensibilità, trovi peso nelle parole che scriviamo qui. E io penso sia bello che le parole nostre siano ‘oneste’ sempre, mai ambigue, anche quando generiamo mondi ed esprimiamo desideri che vorremmo perfino concretizzabili. Sta nella responsabilità di ognuno gestire il proprio rapporto con i lettori e misurare con il singolo lettore, quando capita di interagire più direttamente, se e quali confini darsi perché la comunicazione funzioni, e perché ne venga sempre un benessere senza alcun disagio dal leggersi. Io penso da lettrice costante di quello che scrivi, e te lo dico senza equivoco, arriva molto di te, almeno io mi figuro certe tue radici, avverto sensibilità e insofferenze, strati d’immaginazione che non sento astratti da un vissuto e un vivere tuo che comunque non ci è dato conoscere. Sai che c’è stato un momento in cui ne abbiamo discusso io e te di questo, dei possibili equivoci del comunicare, e credo sia sempre positivo verificare la comunicazione, come si desidera che vada tra autore e lettore, i quali concorrono, comunque, a mio avviso, alla vita di questi spazi o la condivisione non avrebbe senso.
    sono stata un po’ prolissa, e manco mi rileggo se ci fossero strafalcioni. Ma è un pensiero che mi è venuto di esporre, si, a te, ma anche per me stessa, e per altri forse, un po’ per la visione che uno può avere dell’esser qui, e magari anche per confrontarsi con prospettive e pensieri diversi dal mio.
    Ti auguro una buona serata e bellissima come la desideri

    Piace a 2 people

  2. Caro Sil, volante come le parole anch’io attraverso il tempo e voi, abilmente, mi seguite regalandomi attimi di leggerezza di cui vi sono riconoscente. Le parole volanti sono per voi croce e delizia, dichiarano guerra all’ agognato silenzio, che è poi solo il grido muto di corpo che non potendo andare, ambire ad uno spazio e un tempo definito, preferisce dimenticarsi. Così solo le parole hanno sorrisi, gambe e braccia per raggiungere strade che portano ovunque, chiunque, tranne voi. Mi avete commosso, e come direbbe il buon Cocciante:” Pure questo è poesia…
    Che coriandoli di stelle possano piovere sui vostri sogni. Notte.
    Madame

    Piace a 1 persona

    1. Anche voi mi commuovete, oltre che lusingarmi assai, madame: la vostra lettura mi vale più che una medaglia. Mi lusinga assai, quindi credo che correrò a serbarla nello scrigno tra le cose più belle…..
      Grazie infinite e un abbraccio di parole fumanti come aroma di caffè all’alba……

      Piace a 1 persona

      1. Devo dedurre che di cose belle, allora, ne custodite molte… mi rallegro con e per voi. L’aroma di caffè all’alba è …è…è… avete capito… 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Quanta libertà di pensiero e di linguaggio in una “è” che non s’impone come una verità assoluta. Ognuno ha le sue è , così come i suoi “ma” e tazzine piene d’amore o d’arsenico, da offrire e bere.

        Piace a 1 persona

      3. Libertà innanzitutto: all’americana, alla turca, alla greca, oppure alla napoletana… L’importante è che, a ciascuno, sia data la propria”è”. Credo che questa sia una regola basilare e imprescindibile, per un vero e comprensivo, oltre che esaustivo, simposio sulla libertà di tazzina nel mondo… Che poi ci si metta arsenico o amore, pur sempre di caffè trattiamo: espressione dell’anima più profonda e della complessità del sentimento umano; quella che fa sì che, amore e veleno,si costituiscano in binomio spesso inscindibile………..

        Piace a 1 persona

  3. ecco… tu sarai sicuramente in questo contesto di sole parole… e probabilmente non è importante altro… perchè le tue parole spesso le trovo evocative e reali e sincere… la mostra di uno stato d’animo che attraversi ed in cui mi posso immedesimare… a volte sono momenti belli, a volte no… come nella vita. a me piace pensare, come sono in realtà sicura, che nei tuoi scritti appunto cui siano queste parti nascoste di te!
    grazie per condividerle e regalarcele!

    Piace a 1 persona

    1. Se vuoi proprio che te lo confessi, mia generosissima fanciulla, sto letteralmente nuotando nell’oceano di lacrime che, le tue considerazioni nobilissime, hanno fatto si che scaturissero dai miei occhi, normalmente, asciutti, aridi, cinici, per non dire espressione del disincanto e dell’abbandono che normalmente li annebbia nella vacuità del tran tran quotidiano… Insomma: dicevo che sto nuotando tra le mie lacrime, tanto mi hanno commosso le tue considerazioni amabilmente lusinghiere… Scherzi a parte: mi lasci letteralmente senza parole, amica carissima: non posso che ringraziarti, corrispondendoti con empatia e affetto, quell’affetto che, pur di sole parole, sa essere sentimento amicale sincero, come si fosse carne vibrante di emozioni…
      Un bacio tenero di luna novella…

      "Mi piace"

      1. E che bel commento hai scritto sil!
        Mo io da solita capretta non son capace di essere aulico e paroloso come te…
        Però la vita quotidiana ci risucchia e ci fa andare tanto di corsa… Ma a volte ci si devono ritagliare dei momenti per se….! Io ti conosco solo per queste tue parole che scrivi, ma appunto perche le scrivi e come lo fai a me cosi arido non pari! Se ti ho fatto piacere son contenta, ma son cose che penso veramente! Bacini e notte notte!

        Piace a 1 persona

      2. Il mio essere aulico è una semplice deformazione,diciamo professionale: cerco di scrivere in modo da migliorare il mio modo di esprimermi, avvicinandolo alla mia visione ideale e poetica della vita. Visto che il mezzo lo consente, perchè non provarci ad essere migliori, anche di quello che si è nella realtà? In fondo un po’ di gentilezza ed umanità non guasta. Ed è vero che, pur essendo solo creature virtuali, si puòsempre spendere qualche parola per cercare di rendere migliore il mondo.
        La sincerità è sempre gradita, come anche la bugia, ma solo qualche volta. Come quando, alle volte, serve a restituire un po’ di sana e doverosa autostima… Scherzi a parte: sono felice che ti facciano piacere le mie parole. Come già detto: le mie parole sgorgano sempre dal cuore, tranne quando c’è da fare ragionamenti filosofici o politici, per il resto cerco di lasciarmi guidare sempre dal mio sentire. Anche perchè nessuno è davvero”arido”. Alle volte si tratta solo di trovare il modo giusto per esprimersi. Per il resto che dirti? Apprezzo infinitamente la tua immediatezza e spontaneità nello scrivere. E’come essere investiti da una fresca aria piacevole, un venticello che rende gradevole e stimolante la discussione. Perchè senti che, dall’altra parte, c’è una persona vera, sensibile, aperta e pronta a volare di fantasia: ovvero quanto di meglio si possa desiderare di incontrare in questo mondo virtuale… E di sicuro anche nella vita reale.
        Grazie infinite a te di esserci

        "Mi piace"

      3. Ecco…. Mi permetto di non aggiungere altro a questo tuo pensiero… Hai spiegato perfettamente e sono daccordo con te! Un po di gentilezza, di buonumore, di fantasia, e anche un po di realtà!
        Grazie a te!

        Piace a 1 persona

      4. Attenta ai lampioni tesoro,che non mi sembri molto lucida…va bene un grappino, prima di pensare al gatto? Dicono che i mici si aggrappino con piagere al grappino….

        "Mi piace"

      5. Ahi my amor che succede? con un goccio di cognac mi rompi il lampione come una teppistella di periferia? Vieni che ti curo: intanto bevi un sorso di tequila:ti fa passare lo spavento ed assopisce il dolore.Intanto ti do un bacino sulla bua.Ma tu piantala di andare in giro a buttare giù lampioni……Smaaack!!!!

        "Mi piace"

      6. Eccomiti a braccetto, dolcezza mia: come solo due amanti a passeggio, in slalom stretto tra lampioni… Va meglio? Allora possiamo farci un’annusata persino di buon vinello d’annata, mentre con una mano t’accarezzo la guancia e, con l’altra, tengo lontane la capretta… Ah, ma non potremmo farla ubriacare lei, così ci lascia in pace?…

        "Mi piace"

      7. Non capisco come abbia fatto a tornare… Forse è colpa del vinello.Ma non diamole retta: vedrai che, ignorata, cercherà qualcosa di meglio da fare. C’è ancora tanta fresca erbetta da brucare in giro. Noi intanto ci allontaniamo canticchiando e discutendo se è meglio il caffè corretto con grappa o il cocco con la tequila. Io senza meno, posso anticiparti che sono per il cocco di mammuccia che fa il paio con te babbuccia…A parte gli scherzucci: ci verrei perchè vorrei proprio vederti sui trampoli….

        "Mi piace"

      8. Sicura che non ti faccia l’occhiolino alle spalle della yetina?So che gli yeti sono particolarmente tignosi:quando s’incapricciano di una babbuccia cercano sempre di farci la scarpuccia,la scarpetta o la babbuccia? Dannazione non ricordo come si dicesse… Ma lasciamo perdere che decapito due bei cocchi verdi, li correggiamo con la tequila e poi ce ne andiamo a nanna, ma tu scendi dai trampoli che rischi di non arrivarci a letto. A proposito: tu da che lato preferisci? Io in genere da quello sul quale ci batte la luna.Così di notte faccio il lunatico licantropo e ti faccio fare un giro in carrozza per i boschi tra stelle, gnomi, elfi, fate e vallette…

        "Mi piace"

      9. Mare, monti o fiume?… Il cocchiere attende che la babbuccia scelga. Ma intanto possiamo cominciare gradendo il paesaggio ed i villici che s’arrampicano, sulle palme, per cogliere i cocchi da destinare al nostro ristoro, per il viaggio di piacere delle nostre menti congiunte…….

        "Mi piace"

      10. Di al cocchiere di dirigersi verso il mare… Ti va? Magari s7 una isola bella dove troviamo tutte persone che ballano a piedi nudi….
        Faremo La scorta si cocchi e ci berremo come se fossero calico di cristallo…!

        Piace a 1 persona

      11. Ahi que fiesta querida: coco loco y amor… Vai infame cocchiere, fai galoppare i cavallucci marini, affinchè possa, questa fanciulla, inebriarsi di stelle marine e del ronfare delle onde al vento che le arruffa capriccioso… Un tocco al cocco ed una ciocca di capelli per scocca al rintocco…….

        "Mi piace"

      12. Eccoti la paperetta, tesoro, ma tu cerca di non fare affogare anche lei… Dovevi dirmi che non sapevi nuotare, avrei provveduto con i braccialetti ed il delfino gonfiabile…

        "Mi piace"

      13. oh….. ma io la paperetta e il cagnolino li so fare… basta che non mi dici che siamo in acque profonde e sto calma e mi mantango a galla…. e allora tiera il delfino gonfiabile che mi ci attaccooooo!

        Piace a 1 persona

      14. Vai tranquilla che sotto abbiamo soltanto gli undicimila metri della fossa delle Marianne. Se solo ti lasci andare, soltanto io potrei venirti a cercare laggiù. Quindi non fare scherzi e continua a nuotare meglio che la Pellegrini: a papera o cagnolino, l’importante è arrivare alle Barbados, lì ci faremo un bel cocoloco……….

        "Mi piace"

      15. Un giorno ci avevo soltanto una maschera malmessa ed ho rischiato di lasciarci pure le pinne tra coralli e pesci, fortuna che loro mi hanno respinto pronti, perchè ero un intruso, altrimenti sai che banchetto!…..

        "Mi piace"

      16. Più che altro ho rischiato e grosso.Però sono qua a raccontarlo. Lo squalo invece l’ho mangiato con la yukka. Era un po’gnucco, però non era da buttare. Mi ha chiesto cosa pensassi di lui.Ed io non ho saputo resistere e gli ho detto che l’avrei preferito alla brace. Perchè, così lesso, mi sembrava una triglia. Io non ho mai amato le triglie lesse…….

        "Mi piace"

      17. Tesoruccio lo squaluccio: avresti dovuto vedere come l’ho digerito senza impiccio dell’amaruccio. Anche se non ci ho il baffuccio e posso mandarti un bacio a labbra nude…

        "Mi piace"

      18. Certo: e pure con queste mani. Fremeva per farsi catturare da me, il fringuello: ce li hai presenti una mela ed una pera che giocano a carte al bar? Ad un certo punto, la pera, stizzita, dice alla mela: pesca!………

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...