Sarà

E’un pretesto la poesia, mi dico

e te lo dico: una volta tanto vorrei fosse chiaro

così da poterla mettere da parte

con espedienti ed artifici

in modo da riuscire sincero del tutto.

Sarà che a bruciarmi sono i palmi delle mani

con i polpastrelli che li sento cerini accesi;

sarà che le piante dei piedi brucino anch’esse

come da passaggio su carboni ardenti;

sarà l’ipocrisia che passeggia sfrontata

a braccetto col cinismo compiacente; sarà

la goliardia del cazzeggio: sfarzo

d’un selfie prima dello schianto

Ma io mi sento un po’ lucertola

assuefatta al silenzio sul muro

di sale il profilo esitante sul filo

tra luce ed ombra

da dimenticare

 

10 Luglio 2016 woodenship

10 pensieri su “Sarà”

  1. nella scrittura, così come la dici, si è guanti rovesciati. L’ombra intima senza pelle che al sole brucia, si scotta, persa ogni difesa. E’ la lucertola quando è sventrata dal gioco compiaciuto e delizioso dei bambini, poi lo sguardo anche poco stupito, a dir il vero, sul perché quella coda non ricresca più.
    questo dello scrivere fa bene e male al tempo stesso. Un confine sottile dove il bell’apparire non è solo un bell’apparire, o non vorrebbe solo esserlo, ma poi?
    Sviscerarsi quanto rende e quanto perde? Un dilemma l’esposizione, un dramma l’interiore, una tragedia il ‘troppo’ sole

    Allora, ecco, bella l’immagine, della lucertola sul muro di sale nel suo silenzio. Ci sta

    Piace a 4 people

    1. Non posso che concordare con il tuo scrivere, mia cara eros: quando si scrive si è come”guanti rovesciati”. Mi piace un sacco questa definizione. Come anche quella dello”sviscerarsi”. In effetti ci si mette in gioco ricorrendo alle proprie viscere, per cercare di arrivare anche a quelle che celano l’indicibile. Anche a costo di restarsene tra luce ed ombra a fare da bersaglio per la malvagità senza podestà di eternamente infanti…
      Sì, sono davvero felice per questo tuo bellissimo commento che tocca tasti degni di riflessioni molto approfondite…
      Grazie infinite con un bacio di petali vellutati…

      Piace a 1 persona

    1. Non è poi così brutto sentirsi lucertole, sempre che i bimbi non si mettano a tirare sassi… Un sorriso d’immenso e grazie infinite per la condivisione così sentita…
      bacio di plenilunio

      "Mi piace"

    1. Voleva soltanto suonare come piccola provocazione. Del resto si sa che, la poesia, si nutre di metafore ed artifici letterari, per parlare di ciò che, con parole solite, finirebbe per perdersi inavvertito…
      Grazie infinite per il generoso e sincero dono di splendide parole…
      Una magica serata che possa vederti coccolata e serena…..

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...