Così van le cose al mondo

Non si può, certo

che non si può darsene

sempre le stesse cose:

sgusci di qua e di là

che poi scopri sì che dici

ma sempre le stesse cose

nell’identico modo

alle medesime persone

che no, non si può

nel dato giorno di gennaio

averci la memoria arrangiata

per date, più non attecchisce.

Nemmeno a pedate ci si crede più

che renda giustizia. 

Rimarrà che le stavo osservando

quando ho sbroccato

e non lo meritavano: in cielo

vittime, spiragliavano umbratili

funambole su filo verde fiele

a disdoro dei vivi, residue nel pallore

che col fumo involve in parole

poi solo nuvole color caramello…

Che non se ne abbiano a male

s’è tragica ironia: loro di ieri

alibi dei carnefici dell’oggi

pur fregiantesi di segni divine patrie

usi a trar profitto dalla memoria

al pari di coloro che reclamano martiri

scorniciandoli a renderli affini

ideologicamente fruibili

… Non se ne abbiano a male le vittime

così van le cose al mondo.

 

10 Dicembre 2017  woodenship

8 pensieri su “Così van le cose al mondo”

  1. La genesi di certe tragedie sono radici d’odio…chi lo assorbe dall’infanzia non può vederne la fine, per costoro non esistono accordi, mediazioni o perdono, ma la distruzione dell’avversario. Per questo vi sono guerre infinite e atroci. buon inizio di settimana Silviatico.

    Piace a 1 persona

  2. Ꮃorкing as a contract paralegal has factoгs in its favor, and elements thаt arе unfavourable to some people.

    If ɑ sense of journey and pleasurе in your work life is whatt
    wouhⅼd suit yoou the perfect, freelancing might be an important ορtion for you!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...