Fluenti

Vorresti che in me ti portassi dentro

sempre con me, pieno di te come otre

d’acqua buona, attraversando la landa

folta di diatribe d’erbe spinose

sulle sabbie mobili. Noi confessi

rei d’amarci senza costrutto: così

vorresti dai miei occhi affacciarti specchio

riflettendomi dardo sibilante;

o come quella brezza frusciante alta

all’orecchio anima dolente terra;

ch’ è da terra che nasciamo solidi

ma è dai sogni che svaporiamo eterei

affluendo alla volta celeste, chiome

come fluenti emozioni, agite nubi.

 

30 Giugno 2019 da woodenship

 

Annunci

2 pensieri su “Fluenti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...