Confessione

Esiste il buio perchè esiste il reato

esistiamo in chiaro perchè c’è legge.

Siamo in pena perchè, per un senso alto

l’etica ci sparge per tanti versi.

 

Si che mai ti dissi di quella volta

in verità, nemmeno adesso ne avrei

ragione a farmi reo confesso agli occhi

ammettendo qualcosa che mi rode.

 

E’ colpa, sai, che non ritengo tale

ma va così in certi giorni balordi

che ti ci senti in dovere di aprirti

e fustigarti serio a più non posso.

 

Dunque ora ti dico di quella volta:

ero giovane e libera la strada;

a tarda ora lui sembrò freccia, prima

poi un sasso sotto la ruota. Con altri

 

era che si inseguiva: stagione sua

ma anche mia. Ci rimase sull’asfalto

lui, metafora di metastasi oggi.

Fu strale il gatto nero attraversando

 

sotto il giogo di un’estrazione a sorte

mi pose, come autore di misfatto.

Devi sapere, anima mia, che la vita stessa

all’occasione sa farti criminale

 

dalla pena inconfessabile: capita

a tempo, di coincidere punto a punto

diventandoci l’uno sull’altro grumo

inscindibile e di logica privo.

 

29 Ottobre 2019  woodenship

5 pensieri su “Confessione”

  1. il destino della vita, le apparenze di una realtà che spesso cambia in un minuto, fra quegli anni balordi, dove la gioventù recita un amaro teatro d’illusioni, pronte a farci prendere il volo, prima di precipitare nella palude di una saggezza dove i nostri resti vengono a riva…

    Poesia molto riflessiva e originale come sempre…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...