Archeologicamente(8)

Magmatico il baciarci, quando venimmo;

l’abbracciarci carni, quando cademmo:

proietti disegnando arcate brucianti

infine fumanti a terra esplosi

ci fecero inerti, ruvidi corpi

carbonizzati.

 

Noi pur svanendo poi, dalla memoria

uscendo fumo, perchè decomposti

a calde membra di fuoco, fummo

cavo nella pietra. Fino a quando

 

dal futuro, non ci cadde seta:

biancore liquido d’un desiderio

in fiotti nelle viscere fluendo

gesso pronto turgido

 

a richiamarci. Presto fummo forme

dalla custodia gelida uscendo ancor calde

di sentimento, commuovendo folle

ed anche il sole: emozionalità di noi, anime

rinvenute statue, da archeologi

strabiliati.

 

 

11 pensieri su “Archeologicamente(8)”

    1. Ci provo, mio caro max, soltanto ci provo, nella speranza di trovare prima o poi una strada che possa farmi dire che minappartiene.Per l’adesso ti ringrazio di cuore anche per questo tuo commento così lusinghiero e incoraggiante

      Piace a 1 persona

  1. Mi hai fatto pensare ai faraoni egizi! E’ come se mi si fosse posto innanzi un film: il faraone follemente innamorato della sua donna, che dopo essere riuscito a sfuggire al malpensiero di tutti riesce a trattenerla e portarla con sé, per sempre … Poi ne ho visto un altro di filmato: un archeologo che scopre i loro corpi, vicini nell’eternità, ma che non può toccarli perché altrimenti il vento li porterebbe via; sono circondati da un’aura completamente invisibile a chi non nota un particolare … le mani, due mani che si tengono, aggrappate l’una all’altra fino a divenire una mano sola; a testimoniare di come l’amore possa sempre stupire e toccare il cuore, in qualsiasi tempo lo si incontri. L’aura è la sacralità del sentimento, non sfiorarla è rispettarla …
    Ciao caro Wood!! Come sempre sai avvolgere e lasciar fantasticare con i tuoi scritti 🙂
    Un grande abbraccio!!

    Piace a 3 people

    1. Che dirti mia dolce Norma, se non esibirmi in un profondo inchino, anche per ringraziarti per questa bellissima fantasia di cui mi fai dono? Mi lusinga assai che, i miei versi modesti, possano ispirarti trame tanto avvincenti.
      Un abbraccio dei più cari con carezze calde di sole.

      Piace a 1 persona

      1. Sono ben felice vi sia piaciuto il post. Grazie caro messere. Vi lascio una carezza a scompigliarvi i capelli. Dolce notte caro . Monna Isabella PS Adoro le ginestre

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...