A non

E’a non averci orecchie ed occhi
sentenza alla miseria nera
pronunciata bestemmia piana
nei pensieri così asfittica
compressa pena nella testa. 

Della morte anima più arida
già che finta sei da un pezzo
e ad aspettare stai sul molo
dimmi cosa scruti lontano
faccia dilagante di piaghe. 

E’immediato leggerci tedio
ostico afferrarci senso altro
in quel tuo sguardo fisso e vuoto
oggi ch’è volubile il clima:
ora conforta, ora sentenzia. 

E senza sconti è la condanna:
risuona inaudita sotto archi
scorticati di patii antichi
da una fede all’altra cecità
peccaminoso sentimento.

17 Agosto 2020 woodenship

2 pensieri su “A non”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...