… ci comprenda il mondo

Potrebbe essere un'immagine raffigurante fiore e natura

Prova tu, diversa la pelle, a starci

sul filo. Dì come ti sentiresti

sul filo, a pendere dalle labbra altrui

che non combaciano sapori o linee:

sillabe bocca a bocca, scandalose

dir poco. Ti parrebbe giusto, vero

avere lasciato casa, parenti

ed amici, attraversato deserti

e mari: morte a destra senza tregua

per starci infine a sinistra, all’angolo

pensoso, cappello in mano per questua

vittima ennesima in luoghi comuni?

Recinto è il luogo comune: ci cadi

che nemmeno ci credi, solo ci sei.

E lì, convinto e sicuro, ci resti

comodo che occhio ci “comprenda” il mondo.

Published by:

silviatico

Chi son io... senza immagini sfolgoranti.... se non parole........senza colori.............se non parole e nessuna fotografia....................... se non parole?... Forse solo una frase: un baleno ed il nulla.

Categorie poesia12 commenti

12 pensieri su “… ci comprenda il mondo”

  1. Non dovremmo mai dimenticare di quanto siamo fortunati ad essere nati da questa parte del mondo, senza alcun merito… fortuna, caso, che dovrebbe renderci più empatici, generosi: e invece… ci accapigliamo perfino per i vaccini, dimenticando che siamo sempre noi, la parte ricca, che ne sta facendo incetta. Mettersi nei panni di chi attraversa il deserto, io conosco una persona che l’ha fatto tre volte, è molto difficile. Fosse toccato a me, forse mi sarei lasciato morire: ci vuole forza, e disperazione, tanta.

    Piace a 1 persona

    1. Non è che ci difetti la memoria. La memoria c’è e ci solletica l’inconscio, ricordandoci che anche noi siamo stati migranti ed abbiamo scalzato coloro che vivevano prima di noi, in quella che oggi consideriamo casa nostra. E’paradossale, ma non tanto che, un paese come l’Australia, colonizzato con ergastolani e delinquenti d’ogni risma, oggi sia tra i più accaniti nel difendere confini che, a loro volta, a suo tempo, hanno ignorato per derubare gli indigeni della terra e della libertà. E’ che il terrore di essere sopraffatti ottunde la mente e fa ragionare con le viscere. E c’è chi pensa di farci quattrini e carriera politica con questa paura. Sono questi i professionisti, quelli che, in questi giorni, son passati dall’aizzare le masse contro gli immigrati, al fomentare odio contro il governo che non li lascia aprire, anche a costo di qualche decina di migliaia di morti in più per covid. Sono gli stessi che hanno distrutto la sanità dai vari governi regionali.

      Piace a 1 persona

      1. Migliori di che? Oggi sentivo il Fanfaluca del turismo che ipotizzava una riapertura per il 2 giugno. Più farlocco di così si muore: con le vaccinazioni al palo per la disorganizzazione delle regioni e l’arrivo col contagocce dei vaccini, crea solo false speranze e spinge ad abbassare la guardia. Col solo risultato che, al prossimo autunno, dovremo sopportare una quarta ondata, superando il Brasile per numero e percentuale di morti.

        Piace a 1 persona

      2. Stasera mi sono sciroppato la conferenza stampa di Draghi… che già preannuncia che ci dovremk vaccinare tutti gli anni. Se continua così a ottobre ancora non avremo finito con questo, e dovremo già farcene un altro… è un incubo!

        "Mi piace"

    1. Le migrazioni sono nella storia umana. L’uomo è sopravvissuto come specie e si è evoluto anche grazie alla possibilità di migrare. Così credo che sia corretto come tu scrivi:”… che non conosce confini o stati”.
      Grazie di cuore

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...