Che farebbero i russi?

Prendendo spunto dal blocco parziale attuato dalla Lituania nei confronti della enclave russa di Kalingrad, qualcuno si è chiesto: visto che Kaliningrad era tedesca, come risponderebbero i russi se la UE si riprendesse l’enclave, come loro han fatto con Donbas e Crimea? Pensando e ripensando, sono arrivato a queste conclusioni che, credo, sintetizzino a meraviglia le condizioni psichiche dei contendenti in campo, in questa drammatica crisi internazionale che ci vede coinvolti nella guerra mondiale russo ucraina.

Magari ci darebbe uno spintone. Al che noi potremmo ricambiare con una sberla. E se ci danno un calcio, credo che sia meglio ricambiare con uno sputo. In caso di sprangata, suggerisco una fucilata. E così via di seguito. Se arriveremo ad uno scambio di complimenti nucleari, avremo almeno avuto la soddisfazione di avergliele cantate chiare e senza peli sulla lingua. Se poi dovessimo tornare all’età della pietra, potremmo sempre continuare con le clave. Giusto perché ci si possa ricordare di noi come la specie più idiota dell’universo.

22 pensieri su “Che farebbero i russi?”

  1. Comincio a temere che andrà a finire proprio così. Che beffa, non riuscirò nemmeno ad andare in pensione. Che almeno mi facciano fare le ultime ferie! Questi sono matti, Sal, soffiano sul fuoco e scherzano con la nostra pelle (per non parlare dei nostri portafogli, che sarebbe il meno). Spero che almeno la prima bomba parta verso le destinazioni giuste.

    Piace a 2 people

    1. Quando ho letto della Lituania, ho pensato subito: quasi ci siamo! Del resto, anche il nuovo comandante in capo dell’esercito britannico, proprio in questi giorni, in un discorso ufficiale, ha detto ai militari di tenersi pronti alla pugna. In poche parole: non avendo altre soluzioni per il tracollo economico dell’Occidente, credo che vogliano ricorrere all’unica ricetta antica, ma pur sempre valida, la guerra. O son pazzi, oppure sono matematicamente sicuri che la Russia non userà mai l’atomica. Tutto è possibile…

      Piace a 1 persona

      1. Un po’ azzardato, dopo aver definito Putin un dittatore pazzo, criminale di guerra, malato terminale… a meno che non abbiano intenzione di usarla loro per primi. Elon Musk ha pronto il razzo per portarli su Marte?

        Piace a 2 people

      2. Per pensare di usarla per primi, bisogna che siano sicuri dei loro sistemi antimissili. È vero che, in Ucraina, si stanno dimostrando largamente efficaci. E l’armata russa sembra ridotta al rango di armata di terza categoria, sotto persino all’esercito turco. Però è anche vero che basta una sola testata nucleare che sfugga all’intercettazione per fare un’ecatombe. Il che vorrebbe dire che hanno già messo in conto il prezzo da pagare. E che dunque il gioco vale la candela.
        In definitiva, tranquillo: alla pensione dovresti arrivarci.

        Piace a 1 persona

      3. Boris Johnson oggi esortava gli alleati occidentali a resistere alle difficoltà della guerra. Siamo in guerra, allora, è ufficiale? E deve dircelo Virus Johnson? No, per saperlo, uno si regola. Questo se ne è uscito dalla UE per distruggerla, ci sta riuscendo bene, pare.

        "Mi piace"

      4. Boris sta facendo di tutto per dimostrare che, la scelta di uscirsene, è stata quella giusta. Ne va della sua carriera. Il fatto che si sia messo a culo con Zelenskj, è perché vuole farsi una sua claque con i regimi fascistoidi dell’est.

        Piace a 1 persona

      5. Stasera sentivo che Carlo ha criticato pesantemente la decisione di deportare gli immigrati clandestini in Ruanda… chissà… anche Cameron sembrava un padreterno, e chi se lo ricorda più? Speriamo che finisca a grufolare con i suoi simili.

        Piace a 1 persona

      6. Credo che sarà ricordata come la peggiore idiozia di sempre, quella di deportare i richiedenti asilo in Ruanda. Con quello che gli costa fa prima ad ospitarli in un hotel a 4 stelle. Se poi i sudditi dovessero fare qualche altro piccolo conto, si accorgerebbero che, con tutti soldi per le armi inviate in Ucraina, avrebbero potuto risparmiarsi scioperi e disagi. Ma di questi tempi, in Europa, l’intelligenza sembra essere un bene raro.

        Piace a 1 persona

  2. purtroppo di fronte a gente ottusa non si può ragionare, ai voglia a dire puntiamo sulla diplomazia, ma non sa neppure cosa voglia dire. Il problema è che alla fine ne paghiamo le conseguenze noi che di questo conflitto ne siamo indirettamente coinvolti, senza aver fatto nulla per farlo iniziare…🙄🤷‍♂️

    Piace a 1 persona

  3. “Nel 1231 i cavalieri teutonici, chiamati cinque anni prima dal duca polacco Corrado di Masovia per aiutarlo a riconquistare la Cuiavia, iniziarono a organizzare i territori conquistati alle tribù pagane. Per controllarli favorirono l’arrivo di coloni di lingua tedesca da tutto il Sacro Romano Impero.” (Wikipedia)
    I tedeschi presero quest’area dalle tribù indigene e le colonizzarono. Dopo il 1945 i russi presero Koenigsberg dai nazisti e lo russificarono. Ora Kaliningrad è russo. I tedeschi non hanno mai avuto alcun diritto su questo territorio. Lo rubarono e furono derubati loro stessi nel 1945. Il più forte prende ciò che vuole.
    Sempre adelantando!

    Piace a 2 people

  4. Al di là di ogni pretesa civiltà e democrazia, le cose sembra che vadano ancora così “alla vecchia maniera”. Dunque:”il più forte prende ciò che vuole”. Quella che non sopporto è l’ipocrisia tesa a celare la piccola astuzia, l’espediente: l’Occidente ha vinto la guerra fredda. Ha creduto di poter fare un boccone della Federazione Russa. Ma questa si sta rivelando più coriacea del previsto. Non dubito che alla fine possa vincere. Però il prezzo che dovremo pagare sarà mostruoso. È questo che i nostri media e politici nascondono accuratamente .
    Grazie di cuore e benvenuta

    Piace a 1 persona

    1. Democrazia e civiltà non esistono. Questi sono miti per ingannare le persone. Il circo ucraino è una lotta di potere tra gli Stati Uniti e la Federazione Russa. Vinceranno i russi. Chi si schiererà con gli Stati Uniti sarà tra i perdenti. Gli europei se ne stanno già accorgendo, a corto di gas e petrolio. Buon divertimento il prossimo inverno.

      Piace a 2 people

  5. La Russia ha gas, petrolio e altre risorse minerarie come nichel, rame, diamanti. L’Occidente collettivo non ha nulla di tutto questo. La Russia aveva grandi riserve auree e nessun debito estero. I paesi occidentali sono fortemente indebitati, per esempio la tua bella Italia, ma anche Grecia, Francia, Spagna e altri. Ma soprattutto, la Russia ha un esercito e armi eccellenti. L’ovest ha per lo più solo vecchia spazzatura. L’unica cosa che l’Occidente collettivo ha davanti ai russi è una bocca grossa e detti stupidi. Bolle d’aria, fantasie, lontane da ogni realtà. Per inciso, il rublo russo è in aumento rispetto al dollaro e all’euro, la banca centrale russa ha dovuto intervenire più volte per evitare che il rublo russo diventasse troppo costoso.

    Piace a 2 people

    1. Tu contrapponi materie prime a potenza tecnologica… certo, l’esercito russo non è quello iracheno di Saddam, però è innegabile che sta faticando parecchio contro gli ucraini… anch’io credo che i russi vincano. Anche perché gli occidentali non vogliono scendere in campo. Però credo che sarà una vittoria a carissimo prezzo. E, dovesse mai esserci un armistizio, di certo si andrebbe avanti con la guerriglia infinita. È in questo senso che, secondo me, la Russia è destinata a perdere rovinosamente: gli USA sono riusciti ad attirare i russi nella trappola Ucraina, come fece a suo tempo con i sovietici in Afghanistan. Nella storia moderna ormai è assodato che le guerre di occupazione non funzionano. Chi le pratica è destinato a perdere. L’unico stato che continua a risultare vincente in questo tipo di guerra, è Israele. Ma solo perché ha alle spalle appoggi, risorse, competenze… che gli permettono di mettere la sordina al conflitto.
      Grazie per le informazioni.

      "Mi piace"

  6. Vedremo come andrà avanti. Penso che la trappola afgana sia stata peggiore per gli Stati Uniti che per la Russia. Gli americani sono rimasti bloccati in questa trappola per molto tempo, poi hanno dovuto ritirarsi senza successo. Ora l’Afghanistan sta cooperando con l’Iran e con la Russia. Cosa hanno ottenuto gli Stati Uniti lì? Niente. E non otterranno nulla nemmeno in Ucraina. L’Ucraina è sempre stata territorio russo. Ora l’Ucraina sta tornando in Patria. Tutte le armi che l’Occidente invia all’Ucraina vengono vendute al mercato nero da ucraini corrotti o abbattute dai russi. Ora gli stupidi ucraini non possono nemmeno vendere il proprio grano all’estero perché hanno estratto tutti i porti del Mar Nero. Ma come si suol dire: “Stupido e muto piace andare d’accordo”. Gli stupidi americani e gli stupidi ucraini si completano meravigliosamente a vicenda nella loro sconfinata stupidità.

    Piace a 2 people

  7. Se è per questo, gli USA, hanno una lunghissima tradizione di guerre inutili e sanguinose, a partire dal Viet Nam. Per quanto riguarda l’Ucraina invece preferisco sospendere il giudizio: troppa propaganda falsa gli eventi, rendendone difficile l’interpretazione corretta. Quel che è certo è che se le stanno suonando di santa ragione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...